L’approccio rivoluzionario del Giappone alle case in acciaio leggero

Il Giappone è stato uno dei pionieri dell'acciaio leggero impiegando il materiale nella ricostruzione post-bellica
Villa in acciaio e pietra

La professoressa Barucco dell’Università Iuav di Venezia, nel libro Progettare e costruire in acciaio sagomato a freddo, illustra dettagliatamente il sistema Light Steel Frame, inclusa la sua storia e la sua evoluzione. Si scopre che il Giappone è stato uno dei pionieri di questa tecnologia, impiegando acciaio leggero nella costruzione di telai già nel 1955 per la ricostruzione post-bellica.

Mizet, un prototipo di casa prefabbricata in acciaio leggero, è stato realizzato in Giappone nel 1959, evidenziando la possibilità di ampliare le case esistenti. Un altro esempio significativo è la Casa 55, costruita nel 1982 dalla National House Industrial in Giappone, integrando l’elettronica nelle abitazioni, anticipando concetti di domotica e smart home. Niente di cui stupirsi, se si considera che la compagnia madre del marchio National House Industrial è la Matsushita, i cui prodotti in Europa sono meglio conosciuti con il nome di Panasonic.

Autore
Picture of Giuliano Franco

Giuliano Franco

Direttore tecnico, realizza con l'acciaio sagomato a freddo qualsiasi tipo di edificio, partendo dall'idea e dai desideri del cliente.
Condividi
Facebook
LinkedIn

Iscriviti per ricevere le ultime novità sulle costruzioni in acciaio!