L’approccio rivoluzionario del Giappone alle case in acciaio

Il Giappone è stato uno dei pionieri dell'acciaio leggero impiegando il materiale nella ricostruzione post-bellica
Villa in acciaio e pietra

La professoressa Barucco dell’Università Iuav di Venezia, nel libro Progettare e costruire in acciaio sagomato a freddo, illustra dettagliatamente il sistema Light Steel Frame, inclusa la sua storia e la sua evoluzione. Si scopre che il Giappone è stato uno dei pionieri di questa tecnologia, impiegando acciaio leggero nella costruzione di telai già nel 1955 per la ricostruzione post-bellica.

Mizet, un prototipo di casa prefabbricata in acciaio leggero, è stato realizzato in Giappone nel 1959, evidenziando la possibilità di ampliare le case esistenti. Un altro esempio significativo è la Casa 55, costruita nel 1982 dalla National House Industrial in Giappone, integrando l’elettronica nelle abitazioni, anticipando concetti di domotica e smart home. Niente di cui stupirsi, se si considera che la compagnia madre del marchio National House Industrial è la Matsushita, i cui prodotti in Europa sono meglio conosciuti con il nome di Panasonic.

Autore
Giuliano Franco

Giuliano Franco

Direttore tecnico divisione acciaio, realizza qualsiasi edificio in acciaio sulla base del progetto di qualsiasi professionista del settore.
Condividi
Facebook
LinkedIn

Iscriviti per ricevere le ultime novità sulle costruzioni in acciaio!